Come combattere una relazione tossica con l'ipnosi

Come combattere una relazione tossica con l'ipnosi

Maurizio Rabuffi - mer 05 feb - milano , cologno monzese , ipnosi , dipendenze , sostegno , coppia

Come si capisce di essere in una relazione tossica ?

Nelle relazioni d’amore tutti risultano essere dipendenti dalle attenzioni dell’altra persona. Ci sono però delle relazioni in cui questa dipendenza - in questo caso si parla di dipendenza affettiva è qualcosa di distruttivo che mette a dura prova la persona dipendente. Quando la relazione è tossica accade che uno dei partner perde la propria autonomia e libertà di scelta finendo in molti casi in una condizione di vero e proprio sfruttamento emotivo e fisico. La dipendenza affettiva è molto simile alla dipendenza da uso di sostanze con la differenza che in questo caso l’oggetto tossico è una persona.

Quali sono i segnali del partner da non trascurare ?

  • Dipendenza
    La persona con dipendenza affettiva tende ad affidare al partner tutte quelle funzioni di autoregolazione che potrebbe assolvere anche da sola, rendendolo per conseguenza indispensabile al mantenimento dell’autostima e al contenimento del proprio stato emotivo. Per il dipendente affettivo il partner diventa l’unica persona in grado di suscitare forti emozioni e l’unica ragione per cui sentirsi vivo;
  • Attaccamento insicuro
    Per la persona con dipendenza affettiva il partner diventa fondamentale per mantenere l’equilibrio psicologico e per questo non ne tollera la separazione. Questa condizione porta la persona dipendente ad essere facilmente ricattabile: pur di evitare la separazione tenderà ad isolarsi e a rinunciare ai propri bisogni e interessi;
  • Partner narcisista
    Capita molto spesso che le persone con dipendenza affettiva si “incastrino” con partner non amorevoli, tipicamente con tratti di personalità narcisista. Il dipendente affettivo è fortemente attratto dal narcisista poiché incarna quell’ideale di sicurezza con cui vorrebbe fondersi. Purtroppo però, anche se all’inizio della relazione i narcisisti tendono a promettere molto, poi di fatto non concedono nulla in termini di reale affettività, arrivando nei casi più gravi a umiliare e maltrattare psicologicamente e/o fisicamente il partner.

L'ipnosi per superare la dipendenza affettiva: Maurizio Rabuffi spiega l’esperienza

L’esperienza clinica indica che le persone classificate come dipendenti affettive abbiano alle spalle un passato estremamente complesso. Frequentemente hanno avuto relazioni familiari poco rassicuranti e le figure di attaccamento primario hanno trasmesso loro l’idea della pericolosità dell’ambiente esterno al di fuori del legame di dipendenza. Attraverso l’ipnosi regressiva è possibile far emergere memorie connesse ad esperienze di deprivazione, affetto condizionato oppure negato, tentativi di conquistare l’indipendenza bloccati dalle figure di attaccamento primario… che è possibile rielaborare consentendo lo sviluppo dell’autonomia decisionale e della capacità di espressione dei propri bisogni. Successivamente, si potrà procedere al rafforzamento dell’Io nella direzione dell’accrescimento dell’autostima e all’aumento della capacità di tollerare la solitudine, l’ansia e la paura attraverso esperienze emozionali correttive che costituiscono la base per la riformulazione delle credenze disfunzionali su cui poggia la dipendenza affettiva.

L’ipnosi per combattere una relazione tossica funziona ?
Il caso di una donna che con l'ipnosi è riuscita a superare la dipendenza affettiva

Maria è una ragazza di 37 anni che lavora come impiegata in banca. Piange spesso e negli ultimi 6 mesi ha perso 8kg. È sposata ed è stata tradita dal marito dopo 3 anni di matrimonio. Da quel momento tra lei e il marito non ci sono più stati rapporti sessuali. Mi racconta che lei e il marito si comportano in casa come degli amici e il loro matrimonio prosegue solo perché le manca la forza per separarsi da lui. Maria da circa un anno ha una relazione segreta con Matteo, un uomo sposato con due figli. Inizialmente Matteo era molto gentile con lei e la riempiva di attenzioni.

Ora però è cambiato e lei sta subendo di tutto da lui pur di non perderlo: riceve insulti, corre da lui quando la chiama e per dimostrargli il suo amore è arrivata, su sua richiesta, ad avere rapporti di gruppo con altri uomini e altre donne. Maria non sa come uscire da questa relazione che lentamente la sta consumando. L’intervento attraverso l’ipnosi regressiva ha portato Maria a rielaborare gli episodi di deprivazione vissuti in famiglia. Maria non è mai stata accettata dalla mamma che spesso si arrabbiava con lei maltrattandola. Questo ha portato la ragazza a dover mettere da parte i suoi bisogni e a non poterli legittimare per paura delle conseguenze.

Successivamente, si è proceduto al rafforzamento dell’autostima e del suo senso di empowerment. Dopo un percorso di venticinque incontri Maria è riuscita ad allontanare Matteo, si è separata dal marito e ha da poco iniziato una nuova relazione con un compagno che la rispetta e la sta rendendo felice.

Maurizio Rabuffi, psicologo specialista di ipnosi e terapia breve-strategica a Milano e Cologno Monzese

Psicologo competente a Milano e Cologno Monzese per ipnosi e terapia breve-strategica nel superare la dipendenza affettiva.

Maurizio Rabuffi, psicologo di Milano è un consulente professionista che aiuta e sostiene i suoi pazienti nel lungo percorso svolto a superare la dipendenza affettiva con l’utilizzo dell’ipnosi. Grazie all'intervento da lui offerto nei suoi studi, alla conoscenza e all’esperienza maturata, i pazienti potranno prendere in mano la propria vita e capire come avere una relazione stabile e felice e non tossica. Lo psicologo di Milano è iscritto all'Albo degli Psicologi della Lombardia (Sezione A, nr. 18441) e specializzando in Psicoterapia Breve Strategica presso l'Istituto per lo Studio delle Psicoterapie di Roma. Nel corso degli studi ha approfondito gli aspetti teorici e metodologici della Programmazione Neuro-Linguistica (PNL), dello Psicodramma Moreniano, della Mindfulness, dell'Ipnosi Ericksoniana, dell'Eye Movement Desensitization and Reprocessing (EMDR) e della Psicologia Aumentata.


Può essere contattato per un percorso di ipnosi per risolvere problemi dermatologici al numero 3479013916 oppure via mail scrivendo a info@rabuffi.it.

Riceve nei sui studi di Milano e Cologno Monzese:

Maggiori informazioni
sulla cura dei rapporti tossici a Milano

ULTIMI ARTICOLI

Obesità e sovrappeso: Come affrontare il problema con l’Ipnosi

Obesità e sovrappeso: Come affrontare il problema con l’Ipnosi

Il trattamento dell’obesità, a causa della difficile identificazione delle problematiche che ne sono all’origine, si presenta...

SCOPRI
Trauma Psicologico: come affrontarlo con l'Ipnosi, la Psicoterapia Sensomotoria e l'EMDR

Trauma Psicologico: come affrontarlo con l'Ipnosi, la Psicoterapia Sensomotoria e l'EMDR

Il trauma ha un impatto enorme su tutti gli aspetti della civiltà umana e della vita degli...

SCOPRI
Senso di Inadeguatezza: come superarlo con l'Ipnosi

Senso di Inadeguatezza: come superarlo con l'Ipnosi

Cos’è il senso di inadeguatezza?

Capita a tutti nella vita di trovarsi in difficoltà e sentirsi in imbarazzo nei confronti degli altri.
Il senso...

SCOPRI
L’Ipnosi per affrontare i Disturbi Alimentari

L’Ipnosi per affrontare i Disturbi Alimentari

I disturbi dell’alimentazione sono caratterizzati dalla presenza di significative alterazioni del comportamento alimentare. Il Disturbo da...

SCOPRI