Come sconfiggere le disfunzioni sessuali femminili con l'Ipnosi

Come sconfiggere le disfunzioni sessuali femminili con l'Ipnosi

Maurizio Rabuffi - gio 05 ago - tecniche psicologiche , cologno monzese , depressione , paura , trauma , coppia , ansia , milano , ipnosi , psicologia clinica

La sessualità femminile è stata nel passato per lungo tempo vista come unicamente necessaria alla procreazione. Oggi sappiamo invece che è un elemento fondamentale dell’espressione dell’individualità femminile. Un rapporto sereno con il proprio corpo e con la propria sessualità permette infatti di vivere con un maggiore stato di benessere psico-fisico e sociale.

Come funziona il desiderio sessuale per le donne

Il desiderio femminile ruota attorno alle fantasie concernenti la relazione. Alla base del desiderio femminile vi è molto spesso il sentimento ed il coinvolgimento emotivo con il proprio partner. Esistono differenti ragioni per cui il desiderio sessuale femminile può venire meno. Tra queste, le difficoltà della donna a raggiungere l'orgasmo oppure la paura di provare dolore durante la penetrazione. Eventuali esperienze di abuso possono aver prodotto una sorta di "anestesia somatica" che impedisce ogni percezione durante il rapporto e allontana ogni desiderio di intimità.

Il desiderio è il terreno su cui si reggono le fondamenta del rapporto di coppia. La mancanza di desiderio comporta l'impossibilità di provare piacere nella relazione e questo nel tempo rischia di incrinare il rapporto all'interno della coppia. L'intimità sarà vissuta forzatamente e la sessualità non si esprimerà nel modo più appropriato.

L'assenza di desiderio sessuale nella donna potrebbe verificarsi anche a seguito di squilibri ormonali conseguenti la gravidanza oppure per l'ingresso in menopausa. In tali situazioni può verificarsi un'inibizione delle fantasie sessuali e per questo un allontanamento dall'intimità.

Quando la donna riporta una mancanza o significativa riduzione di interesse per l'attività sessuale siamo in presenza di un disturbo da desiderio sessuale ipoattivo femminile. Nella donna è assente o ridotto (75-100% dei casi) l'interesse per l'attività sessuale, i pensieri o le fantasie sessuali/erotiche, le iniziative nel rapporto sessuale e le sensazioni genitali.

I fattori rilevanti di correlazione al disturbo sono la scarsa comunicazione o differenze nel desiderio tra i partner, un inadeguato utilizzo dei contenuti immaginativi erotici, una immagine corporea non soddisfacente, fattori culturali o religiosi, un abuso sessuale o emotivo, depressione, ansia e stress.

Fase dell'eccitazione sessuale nella donna

L'eccitazione è l'effetto immediato del desiderio. Durante questa fase, elicitata da carezze, stimolazione genitale, fantasie erotiche... gli organi genitali si riempiono di sangue, le piccole labbra (i genitali esterni) ed il clitoride si gonfiano, la vagina si dilata ed avviene la lubrificazione vaginale. Nella fase dell'eccitazione i due terzi interni della vagina si distendono, le mammelle divengono turgide, i muscoli attorno agli organi genitali entrano in tensione e il clitoride entra in erezione sino a raggiungere la fase dell'orgasmo, in cui i muscoli della vagina, della vulva e dell'ano si contraggono ritmicamente, portando la donna in uno stato di profondo piacere.

L'orgasmo femminile non è solamente una reazione fisiologica all'eccitazione sessuale quanto piuttosto un'esperienza individuale di ogni singola donna. Per questo motivo, la stimolazione per raggiungere l'orgasmo può variare per natura ed intensità in ogni donna.
L'umore influisce significativamente sul benessere sessuale della donna: il piacere nel sesso femminile è infatti rafforzato dall'amore e dalla tenerezza percepita nel legame con il partner. Le donne che vivono relazioni stabili tendono ad esperire una vita sessuale più soddisfacente rispetto a quelle che hanno solo rapporti distanziati e occasionali.

Quando la donna riporta in tutti o quasi tutti i rapporti sessuali (75-100% dei casi) assenza di orgasmo o intensità delle sensazioni orgasmiche marcatamente ridotta siamo in presenza di un disturbo dell'orgasmo femminile. La disfunzione è tale solamente se la donna la riconosce come fonte di disagio. La donna potrebbe infatti non lamentare un'insoddisfazione sessuale nonostante l'anorgasmia.

I fattori rilevanti di correlazione al disturbo sono la tendenza della persona all'autocontrollo che inibisce le fantasie erotiche, problematiche di coppia, sensi di colpa, credenze negative rispetto alle proprie capacità sessuali, scarsa comunicazione o differenze nel desiderio con il partner, una immagine corporea non soddisfacente, abuso sessuale o emotivo, depressione, ansia e stress.

Dolore durante i rapporti sessuali

Un'altra disfunzione sessuale femminile è quella connessa al dolore sessuale. Siamo in presenza di un disturbo del dolore genito-pelvico e della penetrazione quando è presente una persistente o ricorrente difficoltà alla penetrazione o un marcato dolore vulvo-vaginale o pelvico durante il rapporto o i tentativi di penetrazione. Il disturbo consiste in una contrazione riflessa e involontaria dei muscoli del perineo, della vulva e dell'orifizio vaginale tale da impedire la penetrazione durante il coito e spesso anche durante l'esame ginecologico.

Fattori di correlazione legati al disturbo sono la scarsa comunicazione o differenze nel desiderio con il partner, una immagine corporea non soddisfacente, abuso sessuale o emotivo, depressione, ansia, paura del dolore (deflorazione, parto, mestruazioni), paura della gravidanza, eccessivo attaccamento al nucleo familiare di origine.

L'ipnosi nel trattamento delle disfunzioni sessuali femminili

L'impiego dell'ipnosi nel trattamento dei disturbi sessuali si dimostra molto efficace. L'ipnosi può essere utilizzata per scoprire la genesi del problema sessuale attraverso la tecnica dell'interrogazione ideomotoria: mentre la persona si trova in ipnosi, usando la tecnica dei movimenti delle dita, vengono rivolte domande che richiedono una risposta del tipo SI/NO/NON SO e che permettono l'esplorazione dell'inconscio.

Le sensazioni spiacevoli collegate con il problema sessuale, attraverso la tecnica del ponte affettivo, possono essere utilizzate affinché diventino un ponte mnestico verso un evento precedente nella vita della persona che ha prodotto lo stesso effetto. Questa tecnica permette di entrare in contatto con uno stato dell'Io passato attraverso cui accedere al controllo sul sintomo che deve essere rimosso.

È possibile focalizzarsi direttamente sulla sintomatologia piuttosto che sulle implicazioni e le motivazioni inconsce. Attraverso il rilassamento indotto con l'ipnosi è possibile raggiungere una condizione di benessere e sicurezza psicofisica che permette la gestione dell'ansia connessa alla penetrazione. È possibile indurre la persona a compiere in ipnosi un viaggio attraverso il proprio corpo coinvolgendo i genitali. Attraverso l'esplorazione immaginativa della vagina, la donna può essere portata a fare esperienza del piacere sessuale visualizzandolo in qualcosa di concreto che poi diviene l'immagine del partner.

Maggiori informazioni per
sconfiggere le disfunzioni sessuali

Maurizio Rabuffi, Psicologo - Psicoterapeuta specialista in Ipnosi e Ipnosi Regressiva a Milano e Cologno Monzese

Psicologo - Psicoterapeuta competente a Milano e Cologno Monzese nell'affrontare e sconfiggere le disfunzioni sessuali femminili.

Maurizio Rabuffi, Psicologo - Psicoterapeuta di Milano è un consulente professionista che aiuta ad affrontare le disfunzioni sessuali femminili attraverso l'Ipnosi e l'Ipnosi Regressiva. Grazie all'intervento da lui offerto nei suoi studi, alla conoscenza e all’esperienza maturata, le pazienti potranno capire come sconfiggere il loro le disfunzioni sessuali ed ottenere dei miglioramenti. Lo Psicologo - Psicoterapeuta di Milano è iscritto all'Albo degli Psicologi della Lombardia (Sezione A, nr. 18441). Nel corso degli studi ha approfondito gli aspetti teorici e metodologici della Programmazione Neuro-Linguistica (PNL), dello Psicodramma Moreniano, della Mindfulness, dell'Ipnosi Ericksoniana, dell'Ipnosi Regressiva, dell'Eye Movement Desensitization and Reprocessing (EMDR), della Schema Therapy, dell'EFT (Emotionally Focused Couples Therapy), della Psicoterapia Sensomotoria, della Psicoterapia breve strategica e della Psicologia Aumentata.


Può essere contattato per un percorso di Ipnosi e Ipnosi Regressiva per affrontare e sconfiggere la propria disfunzione sessuale al numero 3479013916 oppure via mail scrivendo a info@rabuffi.it.

Riceve nei sui studi di Milano e Cologno Monzese:

ULTIMI ARTICOLI

Come Affrontare la vergogna con l'Ipnosi e la Terapia Sensomotoria

Come Affrontare la vergogna con l'Ipnosi e la Terapia Sensomotoria

La vergogna è una delle più corrosive, se non la più corrosiva, delle emozioni. In un certo senso, la vergogna è come un cancro che...

SCOPRI
Come liberarsi dal perfezionismo attraverso l'Ipnosi e la Schema Therapy

Come liberarsi dal perfezionismo attraverso l'Ipnosi e la Schema Therapy

Il perfezionismo è un complicato costrutto di personalità che determina nella persona vari disagi tra cui SCOPRI

"Perché non riesco ad integrarmi?": la Trappola dell'esclusione sociale

Il sentimento principale di chi possiede questa "trappola" è la solitudine. Ci si sente esclusi dal resto del mondo perché si ritiene di essere...

SCOPRI
Come sconfiggere le disfunzioni sessuali femminili con l'Ipnosi

Come sconfiggere le disfunzioni sessuali femminili con l'Ipnosi

La sessualità femminile è stata nel passato per lungo tempo vista come unicamente necessaria alla procreazione. Oggi sappiamo invece che è un elemento...

SCOPRI