Eye movement desensitization and reprocessing (EMDR)

Il Dott. Maurizio Rabuffipsicologo di Milano e Cologno Monzese è un consulente professionista per gli interventi basati su tecniche di sostegno innovative, come l'EMDR, attraverso le quali affronta il disagio alla ricerca della soluzione.

 

"Non è la specie più forte a sopravvivere, e nemmeno quella più intelligente ma la specie che risponde meglio al cambiamento"
(Charles Darwin)

 

Lo psicologo di Milano e Cologno Monzese spiega L'EMDR

L'Eye Movement Desensitization and Reprocessing (EMDR) è uno strumento psicologico innovativo utilizzato nel trattamento di problematiche legate sia ad eventi traumatici che ad esperienze emotivamente molto stressanti.
L'EMDR si focalizza sul ricordo dell'esperienza traumatica e utilizza i movimenti oculari o altre forme di stimolazione alternata destro/sinistra per elaborare il ricordo legato. Dopo una o più sedute di EMDR, i ricordi disturbanti legati all'evento traumatico perdono la loro carica emotiva negativa. Il cambiamento è molto rapido, indipendentemente dagli anni che sono passati dall'evento. L'immagine cambia nei contenuti e nel modo in cui si presenta, i pensieri intrusivi diventano più adattivi e le emozioni e le sensazioni fisiche si riducono di intensità.

L'elaborazione dell'esperienza traumatica con l'EMDR

L'elaborazione dell'esperienza traumatica con l'EMDR permette alla persona di cambiare le valutazioni cognitive su di sé, incorporando emozioni adeguate alla situazione e adottando comportamenti più adattivi. Dopo un trattamento con EMDR la persona sente che il ricordo dell'esperienza traumatica fa parte del passato e viene vissuta in modo più distaccato.

Come funziona l'approccio EMDR spiegato dal Dott. Maurizio Rabuffi

L'approccio EMDR è basato sul modello di elaborazione adattiva dell'informazione (AIP). Secondo l'AIP, l'evento traumatico vissuto dalla persona viene immagazzinato in memoria insieme alle emozioni, percezioni, cognizioni e sensazioni fisiche disturbanti che hanno caratterizzato quel momento. Tutte queste informazioni immagazzinate in modo disfunzionale, restano "bloccate" all'interno delle reti neurali e non sono in grado di stabilire connessioni con altre reti contenenti informazioni maggiormente adattive. Non potendo essere elaborate, le informazioni "bloccate" continuano a provocare disagio nella persona. Le cicatrici degli avvenimenti più dolorosi, infatti, non scompaiono dal cervello e molte persone continuano dopo lungo tempo a soffrire di sintomi che impediscono loro di riprendere una nuova vita.

Qual è l'obiettivo dell'EMDR?

L'obiettivo dell'EMDR è quello di ripristinare il naturale processo di elaborazione delle informazioni presenti in memoria per giungere, attraverso la creazione di nuove connessioni più funzionali, ad una risoluzione adattiva del disagio che permetta di alleviare la sofferenza emotiva e riformulare le credenze negative della persona.

Il successo del modello EMDR praticato dallo psicologo di Milano e Cologno Monzese

Nel lasso di trent'anni dalla sua scoperta, ad opera della ricercatrice americana Francine Shapiro, l'EMDR ha ricevuto moltissime conferme scientifiche e oggi è riconosciuto come metodo evidence based per il trattamento dei disturbi post traumatici. L'Organizzazione Mondiale della Sanità, nell'agosto del 2013, ha riconosciuto l'EMDR come trattamento efficace per la cura del trauma e dei disturbi ad esso correlati.
L'EMDR è un approccio terapeutico ampiamente usato in psicoterapia e numerose pubblicazioni ne riportano l'efficacia anche nell'intervento con disagi come gli attacchi di panico, ossessioni e compulsioni, lutto, depressione, dipendenze e sintomi somatici.

 

Lo psicologo Maurizio Rabuffi può essere contattato, via telefono (3479013919) o via mail (info@rabuffi.it), per un percorso di psicologia finalizzato alla risoluzione dei disturbi post traumatici.
Riceve nei suoi studi: in Viale Montenero, 62, Milano (MM3 fermata Porta Romana), via A. Bazzini, 25, Milano (MM2 fermata Piola) e via T.Tasso, 13, Cologno Monzese (MM2 Cologno Nord)