MINDFULNESS

Il Dott. Maurizio Rabuffi, psicologo di Milano e Cologno Monzese è un consulente professionista per gli interventi basati su tecniche di sostegno innovative, come la mindfulness, attraverso le quali affronta il disagio alla ricerca della soluzione.

 

"La tua visione diventa chiara solo quando guardi dentro il tuo cuore. Chi guarda fuori, sogna. Chi guarda dentro, si sveglia"
(Carl Gustav Jung)

 

La definizione di Mindfulness dello psicologo Maurizio Rabuffi

La Mindfulness è uno stato mentale non giudicante e non orientato verso uno scopo, che emerge attraverso il prestare attenzione allo svolgersi dell'esperienza istante per istante. Questa modalità dell'essere, permette alle persone di diventare coscienti delle loro risorse per mobilitarle a favore del benessere e affrontare in modo differente stress e sofferenza psichica e fisica.

Lo psicologo di Milano e Cologno Monzese e il protocollo MBSR

Il protocollo Mindfulness Based Stress Reduction (MBSR) è stato sviluppato dal Prof. Jon Kabat Zinn alla fine degli anni settanta presso l'Università di Worcester (Boston). Kabat Zinn accentrò la sua attenzione su cosa succede quando siamo sottoposti allo stress, sia legato ad una malattia fisica che ad un disagio psichico. Lo stress altera la nostra capacità di rispondere adeguatamente agli eventi innescando un circolo vizioso difficile da sciogliere. Il programma MBSR si inserisce nel punto in cui lo stress produce questo circolo vizioso, introducendo un modo diverso di porsi in relazione alla propria esperienza per entrare in contatto con ciò che succede dentro e fuori di noi. L'esercizio continuo permette alla persona di sviluppare la capacità di stare nel qui e ora per prendersi cura del corpo e della mente, adattandosi alle circostanze della vita e alleviando la sofferenza che accompagna disturbi fisici, psicosomatici e psichiatrici.

Lo psicologo di Milano e Cologno Monzese e il protocollo MCBT

Il protocollo Mindfulness Based Cognitive Therapy (MCBT) è stato inizialmente elaborato da Zindel V.Segal, Mark G.Williams e John D. Teasdale con l'obiettivo di prevenire la ricaduta nelle crisi depressive e combina il protocollo MBSR con elementi della terapia cognitiva. Diversamente da quest'ultima però, l'MBCT tende ad occuparsi più del processo del pensiero, cioè del modo di funzionare della mente, che dei contenuti dei pensieri stessi, con l'obiettivo non tanto di trasformarli e di entrare in relazione con essi, quanto di riconoscerli per quello che sono, cioè solamente dei contenuti mentali senza caratteristica di concretezza e di realtà, e di lasciarli andare. I pensieri non sono fatti e dunque è possibile agire senza esserne condizionati.
II protocollo MBCT, sottoposto a studi di efficacia, si è dimostrato valido nella prevenzione delle ricadute nella depressione in affiancamento ai tradizionali strumenti della psicoterapia.
La ricerca, negli ultimi anni, sta dimostrando l'utilità del protocollo Mindfulness-Based Cognitive Therapy (MBCT) anche per i disturbi d'ansia, per la riduzione dei pensieri ossessivi, per il disturbo di panico, il disturbo bipolare, il dolore cronico, i disturbi del sonno, l'ipertensione e le malattie della pelle.

 

Lo psicologo Maurizio Rabuffi può essere contattato, via telefono (3479013919) o via mail (info@rabuffi.it), per un percorso di psicologia finalizzato prendere coscienza delle proprie risorse e mobilitarle a favore del benessere interiore.
Riceve nei suoi studi: in Viale Montenero, 62, Milano (MM3 fermata Porta Romana), via A. Bazzini, 25, Milano (MM2 fermata Piola) e via T.Tasso, 13, Cologno Monzese (MM2 Cologno Nord)